30 5 / 2014

La fatidica notte di passaggio ai trent’anni è alla fine giunta. In questa notte, come il buon vecchio Scrooge, sono venuti a trovarmi tre fantasmi. Il primo, un uomo basso e malnutrito, calvo e tremante, vestito da una divisa a righe da carcerato, mi guardava con gli occhi spauriti.
Era il Fantasma dell’Inadeguatezza sul Lavoro.
Mi disse che continuando come sto facendo, senza osare, senza credere sufficientemente in ciò che credo, sarei stata tutta la vita un’impiegata pavida ed insoddisfatta. Provai a davvicinarmi, ma lui, coprendosi con un braccio, si ritrasse, e scappò via.
Dopo un’ora mi apparve una donna anziana. Le labbra sottili e lo sguardo severo, con il viso scavato dalle rughe, teneva stretta tra le mani una borsetta, con tanta forza che le erano quasi diventate bianche. Era il Fantasma dell’Amore Negato (o della Castità Perpetua), mi disse, ed in quella borsa erano conservati desiderio sessuale e passione. Aggiunse che io tenevo queste pulsioni nascoste, cosi come lei conservava con forza il contenuto della borsetta. Mi avvertì che continuando così sarei diventata presto vecchia e disillusa, e sempre più sola. La sua vista mi atterrì tanto che non riuscì a replicare nulla.
Qualche ora dopo cercai di addormentarmi, ma il sudore mi imperlava la fronte ed i pensieri si agitavano vorticosamente dentro me. Mi girai e mi rigirai, quando ai piedi del mio letto apparve un uomo molto grasso e stempiato che vestiva con una tutina da bambino.
Quello era il Fantasma delle Responsabilità Rifiutate.
Non disse nulla, ma mi guardava con disapprovazione. Il Il suo aspetto già indicava il suo monito. Quando mi alzai, era già sparito. Il terrore e l’ansia mi assalirino, e cominciai a richiamatli a gran voce, torcendomi come una disperata. Come fare perché ciò che diceva ciò che dicevano non accadesse? Come avrei potuto combattere tutto questo? All’improvviso tornarono. Si disposero in cerchio intorno a me e dissero che per far sparire loro avrei dovuto affrontare la loro madre:
la Paura.

18 5 / 2014

14 5 / 2014

Vorrei saper dispensare bellezza.

31 3 / 2014

26 3 / 2014

"We are the music makers,
And we are the dreamers of dreams,
Wandering by lone sea-breakers
And sitting by desolate streams;—
World-losers and world-forsakers,
On whom the pale moon gleams:
Yet we are the movers and shakers
Of the world for ever, it seems"

Arthur O’Shaughnessy -  ”Ode from his book Music and Moonlight (1874):

23 3 / 2014

Cacchio, James. Avevi ragione.

22 3 / 2014

Sognare Fabio Cannavaro nudo sotto la doccia significa che i miei ormoni si stanno riattivando?

14 2 / 2014

Eventi sociali, come affrontarli.

A 15 anni

Amico: Ehi! Quel ragazzo ti sta fissando! Mi sa che gli piaci.

Io: Eh? Dove?? *Ommioddio, ora scappo a chiudermi in bagno e riemergo tra due ore**

A trent’anni

Amico: Ehi! Quel ragazzo ti sta fissando! Mi sa che gli piaci.

Io: Eh? Dove?? *Ommioddio, vado ad ordinare una birra di due litri, scappo a chiudermi in bagno e riemergo tra due ore**

12 2 / 2014

Un turista americano, senza nessun motivo apparente (forse solo la possibile sbornia alle tre del pomeriggio), si avvicina mentre cammino e mi dice “You’re awesome”.

Mi sento figa.

07 2 / 2014

Vado dal parrucchiere. Due signore addobbate e truccate come se stessero andando ad un ricevimento alla Sonrisa mi osservano silenziosamente. Sono senza trucco e con le occhiaie e gli occhiali da vista. Mi osservavano così.

Mi giudicavano silenziosamente.

Chi dovrebbe giudicare chi?